Corso programmazione Android Lezione 1: Ambiente di sviluppo

Le altre lezioni del Corso di Programmazione Android sono reperibili a questo indirizzo

Come ogni corso che si rispetti iniziamo con l’installazione dell’ambiente di sviluppo. Per abitudine, e per scongiurare l’orticaria che mi pervade utilizzando altri sistemi operativi, la macchina che utilizzo per sviluppare è una derivata  di Ubuntu Linux  ( Linux Mint Cinnamon per la precisione) su piattaforma a 64 bit. Vedremo nel dettaglio come installare Android Studio su tale piattaforma (valida anche per debian e le sue derivate) e, in modo meno dettagliato, su Windows (non avendo una macchina Windows con privilegi di amministratore disponibile non ho potuto provare l’installazione su tale piattaforma).

Installazione su Ubuntu Linux e derivate

Preliminari

Se come nel nostro caso sviluppiamo su piattaforma a 64 bit necessitiamo di alcune librerie a 32 bit (essendo l’sdk compilato a 32 bit) per non incappare in errore.

sudo apt-get install libc6:i386 libncurses5:i386 libstdc++6:i386 lib32z1 libbz2-1.0:i386 unzip

Unzip invece ci serve per decomprimere i pacchetti dell’IDE.

OpenJDK

OpenJDK è già disponibile nei repository ufficiali di Ubuntu quindi:

sudo apt-get install openjdk-8-jdk

Android Studio

Iniziamo a fare sul serio quindi scarichiamo dal sito ufficiale il file zip di Android Studio.
Ho deciso, avendo la /home come partizione separata di installare il tutto nella mia cartella utente (ogni volta che decido di cambiare distribuzione non devo reinstallare tutto).
Scompattiamo usando unzip (installato precedentemente)

unzip Scaricati/android-studio-ide-162.4069837-linux.zip

Nella mia home si viene a creare una cartella android-studio, lanciamo lo script studio.sh nella cartella android-studio/bin per completare l’installazione:

android-studio/bin/studio.sh

La prima schermata che ci accoglie è questa:

corso programmazione android lezione 1 - 1

Essendo la nostra prima installazione lasciamo inalterato e premiamo OK. Android Studio provvederà ad una configurazione iniziale e al download dei componenti base dell’SDK.

corso programmazione android lezione 1

Scegliamo l’installazione Standard (se devo modificare qualcosa preferisco farlo dopo). Mettiamoci comodi perché scaricheremo qualche centinaia di MB di componenti essenziali.

corso programmazione android lezione 1 - 3

L’installazione è andata a buon fine e Android Studio è pronto.

corso programmazione android lezione 1 - 4

Non ci resta che crearci un lanciatore utilizzando gli strumenti forniti dal nostro Desktop Manager, in ogni caso puntiamo allo script studio.sh nela cartella bin/.

Configurazione udev per far riconoscere il nostro device fisico

Questa configurazione è stata affrontata in dettaglio in questo articolo

Installazione su Windows

Scaricare Java

Scarichiamo e installiamo l’ultima versione del JDK da questa pagina (attenzione ci serve il JDK non il JRE)

Installare Android Studio

Una volta scaricato Android Studio varranno le stesse regole della versione Linux (l’IDE è multipiattaforma e sviluppato in Java)

Originariamente pubblicato su Be Geek My Friend

Autore dell'articolo: fabrizio

3 thoughts on “Corso programmazione Android Lezione 1: Ambiente di sviluppo

I commenti sono chiusi