The Secret Of Monkey Island

The Secret Of Monkey Island – Il Segreto Di Monkey Island

Mi ricordo di un lontano pomeriggio del 1991, quando mio cugino mi regalò 4 dischetti con sopra scritto a pennarello The Secret Of Monkey Island, da quel giorno la mia vita da videogiocatore non sarebbe stata più la stessa.

Si trattava ovviamente di una copia pirata, ma in quegli anni vedere una copia originale di un gioco fra i conoscenti era un miraggio, non esisteva almeno in quel periodo la cultura del comprare un gioco originale.

Negli anni successivi per farmi “perdonare” acquistai quasi tutte le versioni originali di The Secret Of Monkey Island.

The secret of monkey island Amiga

Questa sopra in particolare la versione a cui ovviamente sono più affezionato, con la sua ruota di protezione dei pirati Anti pirateria…altri tempi…

Il Segreto Di Monkey Island, per chi non lo conoscesse, facciamo un breve riassunto.

Il personaggio principale che impersoneremo in questa avventura grafica è Guybrush Threepwood, un giovane che vorrebbe diventare un temibile pirata.
Per raggiungere il suo scopo, si reca nell’isola di Mêlée capitale dell’arcipelago delle tre isole (Mêlée, Booty e Plunder) dove incontra 3 pirati che lo indirizzano verso 3 prove da superare per diventare pirata…e da qui comincia l’avventura…

The secret of monkey island

Il gioco fu originariamente pubblicato nel 1990 in floppy disk per Atari ST, Macintosh e PC, dotato di grafica EGA a 16 colori (oppure in CGA a 4 colori).
Fu una delle prime avventure grafiche (insieme a Loom) ad utilizzare un sistema di scaling dei personaggi, in grado di ingrandire o rimpicciolire le sprite in base alla loro posizione sullo schermo.
Alcuni mesi dopo uscirono un’altra versione PC, dotata di grafica ridisegnata in formato VGA a 256 colori, e la versione Amiga, che utilizzava gli sprite della versione EGA con gli sfondi in VGA, ridotti però a 32 colori effettivi, e con arrangiamento musicale da parte di Chris Hülsbeck (che a mio parere realizzò la migliore colonna sonora di tutte le varie versioni).

Nel 1992 fu realizzata una versione PC su CD-Rom, che sfruttava tracce audio ed utilizzava una versione aggiornata dell’interfaccia grafica, questa stessa versione fu convertita per FM Towns e Sega CD.

Nel 2009 infine è stata realizzata una versione rimasterizzata, con nuova grafica, ma anche la possibilità di rigiocarlo nella modalità originale.

Il gioco è interamente giocabile tramite ScummVM

Autore dell'articolo: Alessio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *