orlo

Isaac Asimov – Fondazione, Fondazione e Impero e Seconda Fondazione

Eccoci arrivati ai romanzi centrali del Ciclo della fondazione esteso (descritto in questa serie di articoli).
I romanzi (scritti fra il 1951 e il 1953) vengono pubblicati per la prima volta in America a puntate e in Italia sono editi in diversi formati da Mondadori. Vi invito a fare attenzione poiché pur essendo i primi due romanzi reperibili senza problemi (sotto il titolo Cronache della galassia e Il crollo della galassia centrale) come formato singolo, con la scritta ASIMOV in diversi colori, l’ultimo (edito come L’altra faccia della spirale) non viene ristampato da anni ed è praticamente introvabile. Su Ebay si trova a prezzi assurdi, consiglio quindi la versione che li comprende tutti e tre reperibile nella nuova edizione.


Fondazione (anche Cronache della galassia)

In questo romanzo che si collega senza sforzo ai precedenti, anche se con qualche piccola incongruenza, viviamo i primi 100 anni dell’era della fondazione.
Vedremo la partenza per Terminus sede della Fondazione enciclopedica e i primi anni di sviluppo del piano vero Seldon. Faremo la conoscenza dei primi sindaci di Terminus, del Clero e del potere dei mercanti.
Il libro come sempre è ben scritto e prodigo di dettagli, in alcune parti anche troppi fino a diventare potenzialmente noioso. In ogni caso da leggere assolutamente.

Fondazione e impero (anche Il crollo della galassia centrale)

In questo romanzo vediamo il dominio della fondazione vacillare prima per mano del morente Impero galattico e dopo per mano del mio personaggio preferito il Mulo.
Il Mulo, non essendo previsto nel piano Seldon, rischierà di distruggere la fondazione. Viene descritto come un mutante dai poteri mentali le cui origini sono ignote (troveremo un accenno alle sue origini negli ultimi romanzi del ciclo esteso) in grado di condizionare mentalmente l’universo intero, fino ad arrivare a crearsi dei seguaci fedelissimi.
Il miglior romanzo della trilogia.

Seconda fondazione (anche L’altra faccia della spirale)

Nei romanzi precedenti abbiamo fatto anche la conoscenza della Seconda Fondazione creata contestualmente alla prima situata segretamente all’altro capo della galassia. Il romanzo è incentrato praticamente tutto sulla Seconda fondazione e il suo ruolo segreto nel piano Seldon.
In assoluto il romanzo che mi è piaciuto meno della trilogia, troppa poca azione e tanti tanti intrighi politici.

La trilogia

Fa strano pensare che è stata pubblicata per la prima volta quasi 65 anni fa, i temi trattati oltre che essere tutt’ora innovativi sono molto attuali. Intrighi di palazzo, controllo della masse tramite la religione, ecc. La trilogia è fantastica sopratutto se collegata in modo giusto nel suo universo, anche perché alla fine dei tre romanzi esploriamo solo 500 su mille del piano Seldon, che vedremo continuare nei prossimi due.

Grazie ad un accordo di collaborazione l’articolo è stato pubblicato anche sul blog Be Geek my friend

Autore dell'articolo: fabrizio